Mercoledì 20 Gennaio 2021
Costume e Società

Mike Tyson si dà alla trap

Scherza quando dice di essere “il più grande divoratore di orecchie”. Oggi però il mitico pugile punta a conquistare gli organi uditivi attraverso un groove molto personale

Mike Tyson non solo trova il tempo per entrare in palestra ad allenarsi, in previsione dei prossimi match che lo vedranno impegnato nell’anno appena apertosi, ma anche per mettere piede negli studi di registrazione. Mentre si prepara per i suoi duelli, il pugile è protagonista di un brano trap intitolato a… se stesso. Il 54enne ripete nel brano frasi come “sono stato il più selvaggio, sono stato il più pazzo” e “sono stato feroce, distruttivo” quasi come un mantra.

Per la promozione del brano, realizzato dai Tiki Lau, duo di Los Angeles proprietario dell’etichetta indipendente Kawaii Nation, Tyson ha deciso di essere protagonista di una clip animata, invece che girare le scene su un ring reale. La coppia di produttori californiani, vincitrice di molti Grammy e multiplatino, si è fatta dare una mano nel lavoro da Damon Elliott, che in passato ha contribuito ai successi di star come Destiny’s Child, Beyoncé, P!nk, Gwen Stefani, Britney Spears e tantissimi altri.

 

Il brano ha dato vita anche a un interessante remix contest. Chiunque può ancora aderire alla competizione e mettere le mani su quella che è la voce di una leggenda assoluta del pugilato. In giuria ci sarà di nuovo lui, Mike Tyson, pronto ad individuare il vincitore tra tutti i partecipanti. I remix sono condivisi unicamente su piattaforme social ufficiali del brand Skio Music (YouTube, SoundCloud, Instagram, Facebook e Twitter).

Intanto, Mike Tyson è vicino a trovare l’accordo per la disputa di un match nel 2021 con Evander Holyfield. Si tratterebbe di uno degli incontri più attesi degli ultimi 30 anni e potrebbe anche offuscare il possibile confronto tra Anthony Joshua e Tyson Fury per l’unificazione dei titoli mondiali dei pesi massimi.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.