Mercoledì 13 Novembre 2019
Costume e Società

Moby vende la sua collezione di dischi per beneficienza

Il producer americano ha deciso di liberarsi di tutti i suoi dischi, comprese alcuni primissimi test pressing dei suoi album più noti

Sulle prime l’iniziativa sembra curiosa. Se ci pensate bene, è qualcosa di davvero significativo. Moby vende la sua collezioni di dischi per beneficienza. Voi lo fareste? Anni a collezionare dischi introvabili, promo, demo, versioni rare, i dischi segnati e gli appunti presi a penna sulle copertine. E poi vendere, liberarsi di tutto, anche delle primissime prove di stampa dei propri album. Moby ha deciso così. E quando le prove dei tuoi album sono quelle di dischi diventati dei classici e dei best seller come ‘Play’ o ’18’, beh, non dev’essere una decisione semplice. Moby vende tutto e lo fa per donare i profitti a Physicians Committee for Responsible Medicine, un’associazione medica che opera nello specifico nel trattamento e nella ricerca su malatie come cancro, diabete, obesità e malattie cardiovascolari. Una scelta nobile, senza dubbio, che ci spinge tuttavia a due semplici riflessioni: la prima è che Moby deve avere raggiunto il nirvana in anni di meditazione, per liberarsi di tutto questo peso materiale (ed emotivo). La seconda è che il signor Melville se la deve passare davvero bene se si può permettere di donare tutto questo patrimonio. Beato lui!

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.