Domenica 25 Agosto 2019
Festival

Nameless Music Festival 2017 – Day 2

 

E’ quando tutto finisce, quando ti stai allontanando con la macchina tra due ali di persone stanche ma festanti, quando chiudi gli occhi e vedi ancora la scritta “Italy, we love you more than you know” e arrivi a casa e non riesci a smettere di cantare quel fantastico motivetto che cominci a realizzare che la giornata che si è appena conclusa è probabilmente entrata nella storia della musica dance del nostro Paese. Da Los Angelus in apertura (spettacolo!) ad Axwell /\ Ingrosso in chiusura, è stato un secondo giorno di Nameless Music Festival stratosferico, a suo modo forse ancora più intenso e vibrante del primo.

Ma i paragoni e le valutazioni a freddo, in fondo, a cosa servono? A poco, quando stiamo parlando di emozioni. Perché i sentimenti e i momenti che li contengono sono unici e irripetibili, come unico e irripetibile è stato il set di uno spettacolare EDMMARO che, nel primo pomeriggio, è riuscito nell’impresa di radunare centinaia di fan e di farli divertire come nessun’altro del Day 2. Dall’inno della Juve remixato (era d’obbligo, vista la finale di Champions League che si sarebbe svolta dopo poche ore) a Danza Kuduro – attenzione, Danza Kuduro non Despacito. Anche in queste scelte si ritrova la personalità di un artista -, lui gioca un altro campionato rispetto a chiunque altro. Lui è oltre il trash, oltre l’intrattenimento, oltre qualsiasi critica: lui è noi e noi siamo EDMMARO.

 

Photography by @[208393630522:0] // muccitas.com
Foto by Muccitas

Bene anche gli altri italiani in line up: PRZI ha confermato le ottime impressioni che abbiamo avuto venerdì pomeriggio nello Jager Chalet dimostrando una capacità di tenere la folla da dj navigato; Reebs hanno mostrato una classe e un’energia notevoli mentre Mark&Kremont hanno stravinto l’ideale battaglia contro la partita – trasmessa in contemporanea nell’Arc Stage – con un set che è culminato nel cameo di una caldissima Dark Polo Gang apparsa all’improvviso on stage.

Bellissima e senza paura di spingere la bionda Amy Jane Brand – almeno una presenza femminile è ormai d’obbligo a Nameless – mentre più contenuti ma non meno stilosi e ricchi di sfumature sono stati i set del cinese Chace e dell’australiano Throttle, entrambi al loro debutto in Italia. Una menzione d’onore spetta a Kayzo, anche lui alla sua prima volta nel Bel Paese: devastante, abrasivo e carnale potrebbero bastare per descrivere la performance più indiavolata di Nameless, almeno fino a oggi. Un uragano capace di distruggere ogni cosa sul suo cammino, una bomba atomica di basse frequenze e bpm praticamente sempre sopra i 140. Chiedetelo a chi c’era, Kayzo è il nuovo Re di Barzio. Su questo non si discute.

 

Photography by @[208393630522:0] // muccitas.com
Foto by Muccitas

Un discorso a parte meritano i due act più attesi della giornata, Tchami e Axwell /\ Ingrosso. Il primo, con un’eleganza e una presenza scenica possente, ha vinto e convinto nell’istante in cui è salito sul palco. Il pubblico era lì per lui, lui lo sapeva e ha fatto una performance in crescendo che ha dato il meglio di sé nella seconda mezz’ora terminata – come da copione – con la sognante ‘Adieu’, il suo ultimo singolo. I secondi hanno semplicemente messo in scena il loro show come solo loro sanno fare. Carisma, presenza scenica, autorevolezza nel mix e una selezione dannatamente efficace hanno convinto e commosso chiunque, dal raver più restio al fan più sfegatato. Racchiuso tra ‘How Do You Feel Right Now’ e un bis di ‘More Than You Know’ in chiusura – non un fuoriprogramma bensì parte integrante dello show, come visto una settimana fa a Steel Yard – tutto il meglio del repertorio legato all’ecosistema Axwell /\ Ingrosso, SHM e relative label. Incredibile lo spettacolo che hanno saputo creare unendo musica, visual, light design ed effetti speciali. A tutti gli effetti un concerto pop piuttosto che un tradizionale dj set. Un degno finale per un secondo giorno di Nameless che, per contenuti, afflusso di pubblico e artisti coinvolti è stato uno dei migliori in assoluto di sempre.

 

Photography by @[208393630522:0] // muccitas.com
Foto by Muccitas

Oggi si replica per il terzo e ultimo giorno con DJ MAG Italia che prende le redini dello Jager Chalet presentando una line up fresca e imperdibile. Qualche spoiler? Tra gli altri Waxlife, SLVR, Delayers e una special guest italiana da non perdere assolutamente! Passate a trovarci dalle 16 in poi. Ci vediamo lì!

Foto by Muccitas

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Michele Anesi
Amo la musica elettronica, il music marketing e scoprire nuovi talenti. Preferisco la sostanza all'apparenza.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.