Domenica 24 Ottobre 2021
News

The Weeknd e Nicolás Jaar in tribunale per plagio

Una controversia legale che ruota attorno al brano 'Call Out My Name' e che coinvolge due dei nomi più pesanti dell'industria musicale nei rispettivi ambiti di riferimento. Gli autori della causa riconoscono similitudini innegabili con una loro produzione precedente

Come un fulmine a ciel sereno giunge la notizia di un possibile plagio da parte di The Weeknd e Nicolás Jaar per la loro collaborazione in ‘Call Out My Name‘. Due figure rilevanti che provengono da estrazioni artistiche differenti ma che con questo brano hanno ottenuto riscontri significativi. Si unisce a loro tra gli imputati anche Frank Dukes, co-autore di uno dei successi tratto dall’album ‘My Dear Melancholy‘, e ufficialmente messo in discussione lo scorso 17 settembre. Autori della denuncia Suniel Fox ed Henry Strange che hanno notato singolari e sospette somiglianze con il brano ‘Vibeking‘, prodotto da loro per Epikker, scatenando un polverone mediatico che difficilmente sarebbe passato inosservato.

 

Nicolás Jaar ha chiarito in questi giorni la sua posizione attraverso il suo account Twitter, spiegando come il suo coinvolgimento nella produzione del brano sia assolutamente marginale. Il producer ha svelato di essere stato contattato per dare il via libera all’utilizzo di alcuni campioni del suo brano ‘Killing Time‘ tratto dall’album ‘Sirens‘ e di aver semplicemente accettato senza partecipare in nessun altro modo alla collaborazione. Sul versante opposto Fox e Strange sostengono che, oltre ad evidenti similitudini di natura tecnica, persino la melodia utilizzata in diversi hook del brano sia estremamente somigliante a quella di ‘Vibeking’. Gli stessi Epikerr rincarano la dose affermando di aver avuto contatti in passato proprio con The Weeknd ed il suo entourage discutendo di una possibile collaborazione per il brano in questione.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.