Venerdì 04 Dicembre 2020
News

Tallonato dai Meduza, Oliver Heldens vince la Top 101 Producers

Sul podio il dj olandese inseguito dal popolare trio. Si confermano anche Leandro Da Silva e Giuseppe Ottaviani. Il ranking ideato da 1001 Tracklists mette in evidenza nuovi nomi tricolori tra i grandi produttori della scena dance internazionale.

Oliver Heldens vince la Top 101 Producers, classifica da poco annunciata e ideata dalla popolare piattaforma 1001 Tracklists, piazzandosi nettamente al primo posto. I Meduza si collocano al secondo, a ulteriore suggello di un anno di grandissmi sucessi discografici, inseguiti da Armin van Buuren al terzo. Dietro, ecco un nutrito gruppo di inseguitori composto da Tiësto, David Guetta, RetroVision, Diplo, Don Diablo e dal dj e produttore italo-brasiliano Leandro Da Silva, che approda alla 9a posizione.

 

 

Non è vero che non ci sono talenti da noi in Italia. Nuovi nomi risultano ancora una volta competenti, forti e preparati tra i produttori della scena dance internazionale. Giuseppe Ottaviani infatti si piazza alla 15esima posizione, confermando uno status che, a dispetto di una fama mainstream mai abbastanza ampia, lo vede da molti anni come un vero riferimento mondiale per chi ama trance e dintorni; al 31 ci sono i Milk Bar e al 52 MorganJ. È la quinta edizione del ranking di 1001Tracklists e nonostante sia nata da pochi anni, Top 101 Producers si è ritagliata un’incredibile attenzione, merito anche della popolarità della piattaforma a cui fa capo.

Si tratta di una graduatoria basata su supporti dati dagli stessi dj e riflette la quantità legata al flusso generato dai brani suonati dal primo giorno di ottobre del 2019 al 30 settembre di quest’anno. Le circostanze legate alla pandemia hanno portato i dj a produrre un maggior numero di brani e questo ha appunto ovviamente aumentato la quantità di tracce da parte dei produttori più lesti e prolifici.

 

 

“Guardo ancora la top ten con l’espressione di colui che si chiede ‘ma che ci faccio qui’”, spiega Leandro Da Silva. “Ancora non mi sembra vero. È il quarto anno che entro in questa classifica: sono stato numero 11, 21 e poi 34. Quest’anno, dopo tanta musica e ottimi supporti, è arrivato questo risultato importante.

Qui le prime venti posizioni:
1. Oliver Heldens
2. Meduza
3. Armin van Buuren
4. Tiësto
5. David Guetta
6. RetroVision
7. Diplo
8. Don Diablo
9. Leandro Da Silva
10. Martin Ikin
11. Nicky Romero
12. Chris Lake
13. Jack Wins
14. Nitti Gritti
15. Giuseppe Ottaviani
16. BYOR
17. CamelPhat
18. Eli Brown
19. Raven & Kreyn
20. Curbi United

Qui la classifica completa.

 

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.