Martedì 18 Settembre 2018
News

Paul Oakenfold e la magia di Stonehenge

Ancora un volta il leggendario dj inglese stupisce con una delle sue performance in luoghi inusuali e unici

Dopo aver sperimentato location spettacolari e uniche al mondo, come l’Everest e la la Grande Muraglia Cinese, il leggendario Paul Oakenfold si prepara per un’altra data davvero unica: un set a Stonehenge, uno dei luoghi più magici e carico di significati esoterici della Terra. Un sito neolitico che si trova vicino ad Amesbury nello Wiltshire, Inghilterra, a circa 13 chilometri a nord-ovest di Salisbury. È il più celebre ed imponente cromlech (“circolo di pietra” in bretone): composto da un insieme circolare di grosse pietre erette, conosciute come megaliti, talora sormontate da elementi orizzontali colossali.

L’inglese è il primo artista in assoluto a esibirsi nel sito archeologico e l’evento coinvolgerà solo 50 fortunati spettatori (la selezione avviene su strettissimo invito). L’esibizione avverrà tra pochi giorni, durante il mese di settembre. Queste performance richiedono spesso attrezzature e preparazioni particoalri, sia per l’ambiente circostante sia per la peculiare collocazione, ovviamente. Tra le varie specifiche, va sottolineato l’equipment di Oakenfold, che già da qualche anno si affida a Denon DJ per i suoi set.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
13.09.2018

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.