Mercoledì 19 Dicembre 2018
News

È morto Paul ‘Trouble’ Anderson, pioniere dei dj

Il mondo perde una figura storica, uno dei pionieri della house mondiale e un vero gigante della scena

Si è spento ieri a Londra Paul ‘Trouble’ Anderson, dopo una lunga battaglia contro il cancro. La notizia è subito rimbalzata sulle pagine e sui profili social di moltissimi dj, con parole cariche di cordoglio, commozione e rispetto. Ma chi era Paul Anderson?

Pioniere della house britannica, Paul ‘Trouble’ Anderson è stato uno dei nomi che hanno maggiormente contribuito alla diffusione del genere e della club culture a Londra, e di conseguenza in tutto il mondo. Attivo fin dagli anni ’80, nei ’90 è stato al centro della scena internazionale, sia con i suoi set che con le sue produzioni. Dj di grandissimo gusto e di enorme cultura, il suo sound e il suo stile hanno fatto scuola e lasciato il segno. Ragione per cui oggi moltissimi dj di ogni epoca lo salutano con un tributo che ha il sapore del rispetto che si paga nei confronti dei maestri.

Legatissimo all’emittente Kiss FM, negli ultimi anni Anderson aveva fatto parte anche del progetto Mi-Soul, radio britannica di programmazione soul e black. La notizia della morte di Paul ‘Trouble’ Anderson è stata ripresa dai maggiori quotidiani britannici, dal The Sun al Mirror al Daily Mail, per dare un’idea della statura del personaggio. Se ne va un gigante della dj culture.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.