Domenica 15 Settembre 2019
Costume e Società

‘Ecco perché mi chiamo Axwell’, quante curiosità sullo svedese!

 

A tutti piace vedere i nostri eroi una volta scesi dal palco. È naturale voler conoscere l’uomo dietro all’artista.
In questi giorni il canale VH1 ha pensato , con la sua rubrica Insider Access, a portarci dietro le quinte di Sven Axel Christofer Hedfors, che tutti conosciamo come Axwell. Lo svedese, ex Swedish House Mafia, attuale membro del duo insieme ad Ingrosso, formidabile produttore anche da solista e fondatore dell’etichetta Axtone ha raccontato molti aneddoti sulla sua vita, passati e presenti.

Se non avesse intrapreso la carriera della musica, racconta, avrebbe probabilmente lavorato in qualche settore dell’informatica, o comunque avrebbe sempre avuto a che fare con i computer. È stato grazie ad essi che ha scoperto la passione per la musica elettronica, dice.

 

 

Da dove deriva il suo stage name? La similitudine con il suo nome Axel è facile da dedurre:

Quando ero a scuola, insieme ai miei compagni ci piaceva darci dei soprannomi. Il mio è un’evoluzione dal primo, è cambiato da quando ho iniziato a fare musica. Il mio vero nome è Axel, da lì sono nati Axelars, Uxel che poi è diventato Maxwell House per un po’ di tempo per poi mutare ancora un po’, e fermarsi ad Axwell.

Lo svedese ha anche rivelato di aver il pallino del cibo salutare quando è in tour, abitudine che a dire il vero hanno moltissimi dj di fama mondiale, comprensibilmente. Ama il cibo indiano, in particolare il naan (pane azzimo) all’aglio e il pollo al burro.

E sulla nuova canzone? “I Love You“, di Axwell Λ Ingrosso, che vedrà il vocal dell’americano Kid Inc, mischierà elettronica, hip hop e musica d’orchestra, ed uscirà il 10 febbraio.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.