Lunedì 19 Agosto 2019
Costume e Società

La polizia irrompe al Pacha e all’Ushuaia

 

 

Ibiza sotto attacco. Se fossimo uno di quei siti scandalistici da click-bait, titoleremmo così. E non saremmo troppo fuori strada. Negli ultimi mesi quasi 90 club e locali sull’isola sono stati soggetti a controlli, spesso piuttosto irruenti, da parte delle forze dell’ordine spagnole. Sicurezza, controlli fiscali, perquisizioni di ogni tipo. Dopo le limitazioni di orari e i giri di vite sulla liberalissima nightlife ibizenca degli anni passati, la regolamentazione sembra passare ora a un altro livello, e i club sono stati nel mirino per tutta l’estate. Ricorderete la vicenda dell’Amnesia. Oggi è toccato al Pacha e all’Usuhaia vedere le forze dell’ordine arrivare la mattina presto. I controlli hanno interessato anche il Grupo Empresas Mutates, della famiglia Mutates, proprietario di Ushuaia e di molto altro a Ibiza. Giusto qualche giorno fa vi avevamo parlato (QUI) della “rivalità” imprenditoriale tra Urgell, storico fondatore del Pacha, e i Mutates. Due visioni differenti del business dei club, accomunate ora dai controlli e dalle perquisizioni. Un fattore che sta diventando importante per il futuro scenario di una ibiza che sta cambiando molto rapidamente.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.