Mercoledì 23 Ottobre 2019
Clubbing

Te quiero Paul Kalkbrenner!

Siamo stati al DC10 di Ibiza per il live show esclusivo di Paul Kalkbrenner.

Foto: Billboard

Frequento il DC10 di Ibiza da molti anni. Sono stato a decine di party lì dentro e mai, e dico mai, mi era successo di vedere un dj che, a metà del suo set, aspetta la fine di un disco per prendersi l’applauso sentito della sala. È successo venerdì scorso quando in una delle consolle più famose del mondo è salito Paul Kalkbrenner. Inevitabile per una superstar che definire dj è fuorviante. Inevitabile se il disco in questione è ‘Sky And Sand’, uno dei tanti capolavori dell’artista tedesco, per la prima volta nella sala rossa del DC10 con un highly anticipated live set esclusivo.

Una notte particolare, calda ma non troppo, con meno stelle del solito in cielo ma comunque invitante. Soprattutto è stato affascinante osservare le dinamiche di un club abituato ad un altro tipo di pubblico e l’atteggiamento di un artista abituato ad altri contesti, mastodontici, a tratti sfacciatamente esagerati. Tutto il contrario del DC10. A livello teorico, perché a livello pratico la sostanza proprio non cambia. Anzi, non capita tutti i giorni, di poter godere di un set di Paul Kalkbrenner in una situazione così intima rispetto agli standard dei suoi live show di cui sopra. Già alla prima nota l’atmosfera nel club è magica. Così speciale da scatenare in me una strana reazione. Non avevo mai provato una sensazione di fastidio quando i cellulari al cielo inquadrano la consolle. Ma ci sono posti, situazioni, dove proprio non è il caso. Dove non ci sta. Dove un flash è fuori posto quanto una rissa. Fortunatamente il disagio è durato poco. La gente ha capito che avrebbe dovuto godersi un momento più unico che raro. La musica di Paul Kalkbrenner è infallibile, speciale. È come un bel film. Lo puoi vedere al cinema, come a casa sul divano. Rimane un bel film. Ovviamente almeno la tecnologia HD è richiesta e il DC10 è un locale ad alta definizione, capace di garantire sempre qualità ai dj e ai clienti, anche in situazioni differenti. La playlist è fin troppo nota. Mi va però di sottolineare questo remix del 201o, bonus track contenuta in “Cheese” album di debutto del belga Stromae. Sì, quello di “Alors On Dance”. Sembra nuova ma ha appena compiuto 7 anni.

Il tedesco suona due ore, tra le 02:30 e le 04:30. Non avremmo mai voluto finisse. L’umore era perfetto, lo stato d’animo sospeso tra malinconia e gratitudine. Come essere a Berlino d’agosto. Sai che durerà poco. Per questo cerchi di rendere unico ogni secondo, di fissare ogni istante nella tua mente, di fare la legna per l’inverno. Prima di lui suona la moglie, Simina Grigoriu, alla quale non risparmia baci e affettuosità. Non deve essere male condividere con la tua dolce metà anche questo tipo di altare. Alle 04.31 inizia il nostro DJ Ralf che il prossimo 20 settembre compirà 60 anni. Avremo modo di parlare di lui e della sua fantastica carriera a lungo….

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Ale Lippi
Scrivo e parlo di Electronic Dance Music per Dj Mag Italia e Radio Deejay (Albertino Everyday, Deejay Parade, Dance Revolution, Discoball). Mi occupo di club culture a 360°, dal costume alla ricerca musicale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.