Giovedì 05 Agosto 2021
News

40 anni di ‘Vamos A La Playa’ al Disco Più di Rimini per il Records Store Day

Nella storica venue riminiese una festa all'insegna di una giornata live full-immersion, tra dischi, dj set, showcase, interviste e molto altro

Records Store Day nasce negli Stati Uniti nel 2007 allo scopo di celebrare e promuovere la cultura del negozio di dischi, con un passaparola spontaneo a favore di tutti i negozi tradizionali e di proprietà indipendente. Da allora si è diffuso con grande successo in tutto il mondo.

Sabato 17 luglio, dalle ore 12 in poi, il Disco Più di Rimini, Via Flaminia 393/D, da 42 anni emblema italiano, e non solo, di questa categoria, festeggia questa data con una giornata live full-immersion, tra dischi, dj set, showcase, interviste e molto altro, il tutto anche in live streaming sui canali sociali. Tutti gli amanti del disco in vinile, dj, collezionisti o appassionati di musica, saranno i benvenuti.

Coloro che ne avranno piacere, potranno portare i propri dischi preferiti e ‘passarli’ sui giradischi messi a disposizione, per condividere la propria musica con chi ha la stessa passione. Alle ore 17 sarà presente Johnson Righeira per la presentazione ufficiale della release che celebra il 40esimo anniversario di ‘Vamos A La Plaja’: un vinile colorato in cui è presente la versione originale, accompagnata da una extended version e cinque remix, il tutto sulla label ufficiale la Kottolengo Recording.

 

L’intramontabile energia dell’iconico artista farà rivivere a tutti i mitici anni ’80, con questa hit che ha colorato le estati di tanti di noi. Presente anche Stefano Gambarelli aka Gambafreaks, dj e produttore emiliano che da anni calca la scena dance musicale italiana e internazionale, con cui si parlerà di musica e di storia del vinile.

Sempre all’insegna della musica in vinile, la giornata si concluderà al Playa Boho di Riccione (ex Hakuna Matata) per un aperitivo musicale sulla spiaggia, dove i dj di Disco Più si alterneranno al mixer proponendo dell’ottimo sound ‘vinyl only’ spaziando dal funk al rare grooves, dall’hip-hop alla deep house.

 

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.