Martedì 29 Settembre 2020
Costume e Società

Le richieste pazze di Doorly al Ministry Of Sound

 

 

Spesso abbiamo visto i rider (le richieste dei dj ai vlub o festival che li ospitano), svelati in pubblico, con conseguente curiosità, invidia, critiche. Da Steve Aoki a Swedish House Mafia fino ad Avicii e addirittura alle rock band più fmaose, abbiamo letto richieste assurde. Il lusso è più sfrenato e le esigenze più improbabili. Ma niente batte le richieste di Doorly al Ministry Of Sound di Londra. Pubblicato dallo stesso club e ripreso dal dj sul suo profilo Facebook, il rider del dj per la sua serata Doorly & Friends sembra uscito da un film di John Landis, e non stonerebbe in una scena di Animal House: dalle classiche bottiglie di vodka e birra, si passa alle cartoline per il nipote, al commando di almeno 6 guardie del corpo, donne, over 60, fino alla cucciolata di cagnolini rigorosamente di razza ed espressamente “con nomi carini”. Scandalo? No, uno scherzo per fare promozione alla serata. Umorismo inglese. E tanta auto-ironia verso un mondo che ogni tanto si prende troppo sul serio.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.