Domenica 13 Giugno 2021
Festival

Le date e la line up tutta italiana di RoBOt

Torna a giugno il festival bolognese, preceduto da una serie di incontri on line e con una serie di contenuti più che adatti ai tempi che stiamo vivendo

Un cartellone tutto italiano per l’edizione 2020 di RoBOt, festival di musica e arti digitali che torna da venerdì 18 a domenica 20 giugno negli spazi di DumBo, ex scalo merci di Bologna; spazi assai ampi che permetteranno la fruizione dell’offerta musicale in assoluta sicurezza e nelle più confortevoli condizioni possibili” come dichiarano gli organizzatori della manifestazione.

 

Quest’anno a Bologna si punta in particolare su tre artisti che da sempre hanno accompagnato crescita ed evoluzione di RoBOt: Caterina Barbieri, Donato Dozzy e Lorenzo Senni, ai quali è stato conferito il “mandato” di interpretare la musica elettronica e in un certo senso adattarla ai tempi che stiamo vivendo, nei quali i set e le performance possono essere ascoltate ma non possono essere ancora ballate. Come nelle edizioni precedenti, a RoBOt non mancheranno workshop, panel, installazioni artistiche; tra queste ultime si segnala la presenza del collettivo Project-TO, il laboratorio sulla musica algoritmica e la tavola rotonda con musicologi e compositori, a cura di Umanesimo Artificiale. Ultima, ma non meno importante, la sezione RBT Kids, area pensata per i più piccoli con letture, giochi di costruzione e dj set ad hoc.

Come autentica marcia di avvicinamento, infine, RoBOt organizza RBT Learn, quattro incontri in diretta su Facebook e Twich nei quali si parla di minoranze di genere nell’industria musicale, i diritti degli artisti, livecoding, arte e scienza: si inizia oggi, mercoledì 12 maggio alle ore 18.30. Programma completo, biglietti e tutte le informazioni su RoBOT 2020 sul suo sito ufficiale.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.