Sabato 16 Novembre 2019
News

Josh Butler a Milano per Avotre Label Night

La label Avotre (dal francese “alla vostra”, sottointeso alla vostra salute) piace ai dj che piacciono, parafrasando un celebre slogan pubblicitario degli anni ’80. Produzioni in linea con le tendenze house del momento, un sapiente mix tra deep e tech secondo i dettami più attuali del genere, una promozione efficace ma mai invasiva, e una serie di serate estive a Ibiza, sempre utili per rilasciare un adeguato pedigree a chi sappia raccogliere consensi sia di pubblico che di critica. I suoi dj di punta sono Santè, Sidney Charles e Josh Butler, tutti e tre presenti sabato 21 novembre all’Amnesia Milano per l’Avotre Label Night. Come definire la loro musica? Lasciamo la parola a uno dei diretti interessati, Josh Butler.

Una descrizione del tuo sound?

Mi piace definire il mio sound ‘Modern House Music’, con sfumature e influenze anni novanta. Da ragazzo ascoltavo molta dance, soprattutto il mio idolo Fatboy Slim e la sua big beat, senza trascurare però trance, garage e ovviamente house.

Come ti sei avvicinato alle produzioni?

Insieme ad un amico e al gioco Music della Playstation. Mi è servito molto per realizzare e registrare le mie prime tracce. Poi sono passato a Reason e Cubase. Da allora non mi sono più fermato.

Prossime tracce in uscita?

Un remix entro novembre, a gennaio il mio debutto sulla label di Kerry Chandler e il mio nuovo progetto Kahu. Soltanto vinili, e un sound molto più techno e tribale rispetto a quello che uso di solito nelle mie produzioni.

Quando una serata è speciale?

Quando il pubblico mostra una mente aperta e consente al dj di affrontare un vero e proprio viaggio musicale. Questo permette al club e a chi lo frequenta di vivere la giusta atmosfera: sono sicuro sarà così anche sabato 21 all’Amnesia di Milano. In Italia conoscete questo vibe molto bene, così come non scopro certo io che avete il cibo migliore del mondo!

Il tuo suggerimento a chi voglia diventare un dj?

Studiare, imparare, mettere in pratica le lezioni che si apprendono. Senza scorciatoie.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.