Giovedì 17 Ottobre 2019
Festival

Sonar Barcellona 2015: la seconda giornata

Anche per questa ventiduesima edizione, con il venerdì si entra nel vivo del Sonar Festival: interessanti le conferme e le indicazioni che arrivano dai set del programma pomeridiano, con in primo piano lo spendido ed evocativo concerto dei Voices From The Lake, cioè il duo formato dai nostri Donato Dozzy e Neel, le cui meraviglie sonore fra ambient, techno e dub spingono il pubblico dell’altrimenti formale SonarComplex ad alzarsi dalle poltrone e ballare sotto il palco: un vero e proprio trionfo.

kate-tempest

Ma colpiscono anche l’inarrestabile flow e la verve della prodigiosa e carismatica Kate Tempest (non appena anche la musica che accompagna i suoi rap sarà all’altezza, il mondo sarà ai suoi piedi), il dj set del sempre raffinato ed efficace Floating Points, che scatena il Dome fra garage-house e vintage funk, un Vessel in ottima forma, la sempre più popolare emo-techno degli islandesi Kiasmos, i groove stilizzati del promettente Ossie, e il “pesce fuor d’acqua” Owen Pallett, le cui melodie barocche e classicheggianti rappresentano una gradita eccezione nel contesto sonoro del festival.

Intanto c’è da dire che a Barcellona -per citare una canzone di mezzo secolo fa- “the times they are a-changin'”: i giornali locali riportano che Ada Colau, neo-sindaco di Barcellona, ha ordinato il ritiro delle squadre di polizia locale in borghese dai luoghi che ospitano il Sonar. Gli agenti che dovevano entrare in servizio ieri pomeriggio a rafforzare la repressione del traffico di droga hanno infatti ricevuto l’ordine di andare verso altre destinazioni.

Ciononostante, la prima lunga maratona del Sonar De Noche -dalle 22 alle 7 del mattino- si è svolta regolarmente, registrando un buon afflusso di pubblico (i dati ufficiali verranno resi noti a festival concluso), grazie a una programmazione abbastanza varia da accompagnare i gusti più vari.

asaprocky

Ad esempio nella più ampia sala della quattro, il SonarClub, l’attenzione era rivolta al mondo fra hip hop, trap ed EDM, con in apertura il rovente live di A$AP Rocky e il materiale del suo recentissimo e ispirato album ‘At. Long. Last. ASAP’ in buona evidenza, seguito dai provocatori Die Antwoord e da dj come DJ Fresh, RL Grime e il sempre “tamarrissimo” Skrillex.

 

roisinmurphy

Intanto il vasto spazio all’aperto del SonarPub ospitava il concerto della svagata ed eccentrica Roisin Murphy, l’attesissimo dj set di Jamie xx -ovviamente incentrato sul materiale dell’album ‘In Colour’ e sui campioni utilizzati per i due clamorosi singoli- e le selezioni di Daniel Avery e Seth Troxler per coloro che hanno fatto le ore più piccole.

 

hudsonmohawke

Il live del sempre più affermato Hudson Mohawke (con più di un ripescaggio dal repertorio dell’estemporaneo duo TNGHT), il deludente debutto del progetto live di Tiga, il dj set di Maya Jane Coles e il divertente concerto dei 2 Bears sono stati invece fra gli ingredienti dell’area SonarLab, dove ha brillato particolarmente il bizzarro stile del produttore inglese Sophie, la cui stravagante estetica ipermodernista -già celebrata fra i fenomeni più innovativi dell’elettronica dell’ultimo biennio e dall’inattesa collaborazione con Madonna- si è dispiegata in un’ora di live set mai scontato, chiuso dall’apparizione sul palco dell’autoironica performance artist QT, ovviamente a interpretare in rigoroso playback il brano cult ‘Hey QT’.

Infine lo spazio SonarCar dove, oltre all’ormai immancabile autoscontro, ad attirare l’attenzione del pubblico sullo stage più piccolo ma non per questo meno interessante sono stati fra gli altri Powell con la sua peculiare interpretazione della techno, il fragoroso assalto sonoro di Randomer e le suggestioni psichedeliche di DJ Tennis.

Oggi si chiude con protagonisti come Flying Lotus, Jamie Jones, Scuba, Laurent Garnier, i Duran Duran e i Chemical Brothers: a lunedì per la terza e ultima parte di questo reportage…

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.