Domenica 16 Giugno 2019
News

Spotify (pare) non acquisirà Soundcloud

 

A settembre vi avevamo parlato di una voce molto interessante trapelata da fonti amiche al Financial Times, il quale aveva provveduto a riferirla al mondo intero: Spotify in trattativa per l’acquisizione di Soundcloud, per un acquisto intorno al miliardo di dollari. Molti i punti interrogativi. Quando? La cifra è confermata? Ma soprattutto: perchè?

Che Soundcloud non se la stia passando bene è cosa nota. Ve ne abbiamo parlato in più di un approfondimento, specificando i vari problemi relativi a royalty e utenze premium che affliggono la piattaforma di Alexander Ljung, che di certo non è pura e rigogliosa come qualche anno fa. Come per tutti i portali musicali, anche questo colosso è finito col divenire schiavo di alcune logiche di marketing e copyright che costituiscono un gran bel grattacapo per il suo quartier generale. Motivo per cui, appunto, l’acquisizione da parte di Spotify, che a sua volta ha i suoi streaming issues a cui dedicarsi, poteva per certi versi sembrare una mossa azzardata. Evidentemente Daniel Ek due conti se li è fatti e fonti anonime ma vicine alla trattativa annunciata a settembre riferiscono il passo indietro di Spotify e quindi la chiusura delle eventuali trattazioni; la notizia arriva da TechCrunch. Spotify non acquisirà Soundcloud, dunque. Da quanto viene riferito la motivazione risiederebbe proprio in quegli intoppi sopracitati, che evidentemente non vogliono esser presi a carico dal colosso svedese, che tra l’altro nel 2017 si quoterà ufficialmente in borsa. Un’annata importante quella alle porte: vietati passi falsi.

Rimane il dilemma sul destino di Soundcloud: ora che Spotify si è messa da parte, potrebbe accendersi una lampadina ad Apple Music, oppure, a favor di pronostici, Soundcloud potrebbe semplicemente restare nelle mani di Ljung. In tal caso però, possiamo aspettarci qualche sostanziosa modifica nel 2017, a luce del sofferente conto della piattaforma. Vi terremo aggiornati.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
25 anni. Romano. Letteralmente cresciuto nel club. Ama inseguire la musica in giro per l'Europa ed avere a che fare con le menti più curiose del settore. Se non lo trovi probabilmente sta aggiornando le playlist di Spotify.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.