Domenica 17 Febbraio 2019
News

Tutte le tracce più suonate del 2018

Il sito 1001 Tracklists, grazie ai dati di milioni di utenti e migliaia di tracklist caricate ogni settimana, svela le tracce più suonate del 2018

Foto: NAFT PH per Insomniac

1001Tracklists è uno dei siti più utili, conosciuti e utilizzati dagli amanti di musica elettronica. È un immenso archivio in cui vengono caricate moltissime tracklist di programmi radio, podcast e dj set da tutto il mondo. Dall’Asia all’America, fan, addetti ai lavori e dj sfruttano questa piattaforma per rimanere aggiornati, seguire la concorrenza, individuare trend, artisti e scovare rare tracce e ID. Sono state ben 36.091 le nuove tracklist create in tutto il 2018 – quasi 100 al giorno – e 5.176.367 gli utenti che hanno visitato più di 57 milioni di volte il sito lungo il corso dell’anno. In virtù di questa importante mole di traffico web, 1001 ha deciso di stilare ‘A State of Dance Music 2018‘, un dettagliato report che fotografa in maniera analitica le eccellenze musicali degli scorsi 12 mesi. Vediamo insieme i dati più rilevanti.

Lo stile musicale più popolare del 2018 secondo il sito di tracklisting è stato la house, seguito dalla progressive, trance ed electro house. Questi dati certificano lo strepitoso momento che le sonorità underground stanno avendo in tutto il globo. Occorre tuttavia stare attenti, perché il sistema di etichettatura dei generi non è sempre a prova di bomba e quindi tracce non chiaramente identificabili potrebbero falsare “in buona fede” queste statistiche.

 

Tra le dieci tracce più suonate dai dj nel 2018 fanno capolino tre stili ben identificabili: inni techno, hit pop e take future bass. La prima posizione se la aggiudica l’australiano Fisher con ‘Losing It’, incontrastata hit dell’anno, seguito dall’elegante ‘Panic Room’ di Au/ra e Camelphat. Questi ultimi, dopo un altro anno strepitoso, firmano anche il terzo posto grazie al remix di ‘Right Here, Right Now’ di Fatboy Slim. Il podio certifica inequivocabilmente qual è stato il trend sonoro che ha dominato i set del 2018: techno e tech house hanno cannibalizzato l’attenzione di gran parte del pubblico che, fino a tre estati fa, si beava ancora nella bolla big room fatta di inni alla DV&LM. Viva il cambiamento, quindi.

 

Valentino Khan con la malata ‘Lick It’ prende possesso della quarta posizione portando l’unico vessillo Spinnin’ in Top 10, anche questo un segno dei tempi dopo un lustro in cui la corazzata olandese ha invaso senza sosta dancefloor e classifiche. L’inno progressive ‘Like I Do’ prodotto dal dream team David Guetta-Martin Garrix-Brooks apre la parte bassa della classifica in cui, al settimo posto, torreggia la hit mangia-classifiche ‘One Kiss’ della premiata ditta Calvin Harris-Dua Lipa. Il remix di ‘Make Me Feel’ di Steff Da Campo (6°) e ‘No Good’ di Zonderling e Don Diablo (9°) ricordano la grande popolarità che la future bass è ancora in grado di raggiungere. Chiudono la classifica l’immancabile DJ Snake con ‘Let’s Get Ill’ – non ‘Taki Taki’, uscita forse troppo tardi per avere abastanza play – e la tech house di ‘So Serious’ prodotta da Illyus & Barrientos.

La radiografia del 2018 fatta da 1001Tracklists è perfettamente in linea con quanto vi abbiamo raccontato nel corso dello scorso anno, a partire dal nostro discusso editoriale ‘Techno Is The New EDM’ fino ad arrivare alla nostra riflessione sulla line up di Coachella 2019. Se siete curiosi di entrare nel dettaglio delle tracce più suonate genere per genere e visionare il report completo cliccate qui.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Michele Anesi
Amo la musica elettronica, il music marketing e scoprire nuovi talenti. Preferisco la sostanza all'apparenza.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.