Martedì 10 Dicembre 2019
News

Il talento di Kende è un grande tesoro

 

Kende è un produttore molto giovane, l’abbiamo imparato a conoscere nell’ultimo anno grazie a produzioni e remix di assoluto rilievo. A meno di vent’anni è già pronto per conquistare il grande pubblico, le sue release parlano chiaro in proposito: c’è personalità, c’è talento in fase di scrittura e di produzione e soprattutto, come potete leggere nell’intervista qui di seguito, ci sono una maturità e una consapevolezza rare per quest’età. Intanto ascoltatevi la sua nuova ‘Easy Heart’ con la voce di Anna Naklab, perfetta dimostrazione di quella maturità di cui parlo, che esce oggi su Doner Music. Pop ma ricercato, fresco ma in qualche modo classico. Kende ha dalla sua un grande tesoro, il talento.

 

 

Sei un produttore molto giovane ma la tua musica esprime già una grande maturità. Quali sono le tue ispirazioni e soprattutto qual è la tua formazione da musicista e producer?
Ti ringrazio! Inizio col dire che nella mia famiglia – soprattutto da parte di mio padre, grande appassionato – sono quasi tutti musicisti, e forse la passione è nata da qui. Da piccolo i miei genitori mi fecero provare diversi strumenti che iniziai a studiare al Conservatorio della Svizzera Italiana all’età di 6 anni, per poi cambiare diverse scuole e infine smettere gli studi dopo 13 anni. A casa avevo (e ho ancora) un pianoforte che suonavo ogni tanto, ma non sapevo ancora che mi avrebbe aiutato moltissimo nella composizione, una volta scoperta la musica elettronica e la produzione. Mi ispiro a tanti generi e artisti differenti, sia presenti che del passato, avendo studiato musica moderna per molti anni, jazz, blues, rock. Come produttore non ho fatto particolari studi se non un corso di musica elettronica che frequentai l’anno scorso a Milano per affinare le mie conoscenze dell’ambiente “EDM” e dell’arte del djing. Sono sicuro che lungo il mio percorso avverranno altri cambiamenti simili, perché non amo soffermarmi su un solo genere per anni, infatti sto pian piano guardando oltre il mondo dell’EDM che conosciamo tutti, penso abbia una mentalità che porta alla non-evoluzione della musica.

 

Hai sempre un taglio molto “pop” nei tuoi brani. Ci parli di questo nuovo lavoro? Hai qualche intenzione particolare rispetto al mainstream? 
Inizio parlandoti del singolo che esce oggi: l’ho cominciato l’anno scorso e non sapevo che farmene, perché è qualcosa che non avevo mai fatto prima, con delle sonorità che a mio avviso ricordano lontanamente i brani di Manu Chao, in particolare le melodie e lo swing, che non avevo mai utilizzato nelle mie produzioni. Successivamente insieme al mio manager Max inviammo il pezzo alla cantante (Anna Naklab) che ne fu molto colpita, così decidemmo di pensare alla release. Da qualche mese mi affascina produrre questo genere un po’ funky, un po’ disco, con sonorità retrò anni ’80, è fondamentalmente quello che mi  piace di più e in cui riesco sia a sperimentare, sia ad applicare al meglio le mie conoscenze musicali rimanendo nel “mainstream” ovvero, come lo definisco io, “la musica che piace a tutti”.

 

Vista questa tua attitudine, ti piacerebbe lavorare come produttore per altri artisti? Hai già in cantiere qualcosa del genere?
Premetto che non amo la produzione in background perché il produttore completa il cantante, non c’è uno senza l’altro, e dunque produrre per altri artisti , in moltissimi casi, comporta l’anonimato del produttore, contro la propria volontà (è un metodo di lavoro che rispetto, ma non prediligo personalmente). In ogni caso sarei molto interessato a lavorare con dei cantanti, per citarne uno, in Italia tra tutti stimo moltissimo Fabri Fibra, ma per ora non ho nessuna produzione per altri artisti se non i miei prossimi singoli, che sono tutti collaborazioni con cantanti molto bravi da varie parti del mondo. Vorrei approfittare dell’occasione per annunciare che a metà luglio uscirà un mio remix ufficiale per Morgxn, un bravissimo artista americano che consiglio a tutti di approfondire.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Albi Scotti
Giornalista di DJ Mag Italia e responsabile dei contenuti web della rivista. DJ. Speaker e autore radiofonico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.