Martedì 28 Settembre 2021
Costume e Società

Tiësto ha sparato le ceneri di un suo fan defunto a Creamfields

Il dj olandese protagonista di una commovente storia durante il set di chiusura al popolare festival inglese

Il trentenne Stuart Mitchell si è tolto la vita a luglio a causa di un licenziamento, lasciando una moglie e il piccolo figlio Oliver di soli tre anni. Per sensibilizzare l’opinione pubblica, il padre di Stuart ha avuto la spiazzante idea di far sparare in aria da Tiësto le ceneri del defunto durante l’ultima edizione del Creamfields in un’atmosfera surreale e tragica e nello stesso tempo felice e colorata.

“Era una persona divertente e adorabile, che ha cercato di lottare ma che si è lasciata annientare dalla depressione”, ha detto la sorella di Stuart, Laura Mitchell, al quotidiano britannico Metro. La vedova ha intanto cercato tristemente di liberarsi dei biglietti per il Creamfields che aveva acquistato per lo scomparso marito.

Immagine tratta dal profilo personale Facebook di Ryan Millen

Tra gli interessati ai tagliandi si sono fatti avanti i cugini Ryan e Liam Millen, sconvolti quando hanno appreso l’intera storia e il motivo della vendita dei biglietti. Ryan così li ha comprati e si è dato subito da fare per coinvolgere e mobilitare i partecipanti al festival e gli amici di Stuart realizzando uno striscione che celebra la vita, uno stendardo più volte postato sui social e portato in giro durante la manifestazione tenutasi ad agosto nella piccolo paese di Daresbury.

“Questo ultimo ballo è per te, amico”, ha ripetuto Ryan durante il festival. Il padre di Stuart, Julian, ha così richiesto che i cugini portassero con sé le ceneri del figlio in una busta sigillata chiedendo di disperderle “in modo che al Creamfields ci fosse davvero andato e per l’ultima volta”. In accordo con Tiësto e la direzione del festival, le ceneri sono state sospinte in aria da un cannone sparacoriandoli durante il set di chiusura.

 

Ryan Millen nel contempo ha raccolto più di mille sterline (quasi 1200 euro) per Papyrus, un ente benefico che si incarica della prevenzione dei suicidi. Gestendo una pagina GoFundMe è stato creato un memoriale per il compianto Stuart.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.