Martedì 17 Settembre 2019
Festival

Tutto pronto per il Tomorrowland 2016

 

Doveva fallire, doveva non essere più organizzato, doveva finire insieme all’EDM. Durante l’inverno sul Tomorrowland se ne sono sentite di ogni. Il crack di SFX e il flop (causa tempesta) di TomorrowWorld avevano ispirato facili speculazioni sul festival dance più bello e grande del mondo insieme a EDC. E invece il 22, 23 e 24 luglio prossimo Boom riaprirà le porte del suo grande parco ai palchi di Tomorrowland tra molte conferme e qualche novità, positiva e negativa. 

Le assenze di Hardwell e Avicii sono le più clamorose mentre a quelle di Zedd e Calvin Harris ci siamo ormai abituati. Le sorprese più grandi riguardano sicuramente la presenza della techno scura e melodica di Paul Kalkbrenner sul Main Stage e il back to back tra Eric Prydz e Deadmau5 nello stage di Pryda. Per il resto ci sono praticamente tutti, dagli eroi dell’underground Dave Clarke e Sven Vath agli hit maker Alan Walker e Lost Frequencies.

Fate come noi, divertitevi a leggerli tutti d’un fiato. Sono oltre 400 nomi, in una ventina di minuti dovreste farcela….

 

Tomorrowland line up
Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Ale Lippi
Scrivo e parlo di Electronic Dance Music per Dj Mag Italia e Radio Deejay (Albertino Everyday, Deejay Parade, Dance Revolution, Discoball). Mi occupo di club culture a 360°, dal costume alla ricerca musicale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.