Mercoledì 19 Dicembre 2018
Festival

Transart 2018: the advanced clubbing

Il festival di arte contemporanea rinnova l'alleanza con Mutek per la sua clubnight

Dal 6 al 30 settembre è in scena a Bolzano il festival di cultura contemporanea Transart. Fabbriche, chiese, parchi tecnologici e fortezze sono solo alcune delle location protagoniste di questa rassegna e come ogni anno non è mancato l’appuntamento dedicato al clubbing. Anche per questa edizione è stata confermata l’importante partnership con il Mutek al fine di offrire uno spettacolo ambivalente sia da un punto di vista visivo che da quello sonoro. Le performance molteplici tra cui quella di Alexis Langevin-Tétrault con il progetto Interference, Tétrault con la sua intricata rete di cavi, Woulg & Push 1 stop con Interpolate, l’enorme e miglior act della serata Deadbeat, The Mole e Dasha Rush, per una chiusura votata alla techno più affine al dancefloor. Se dal lato visivo l’esperienza è stata intensa e premiante sicuramente anche il prodotto sonoro è stato all’altezza delle aspettative ma, allo stesso tempo, ha evidenziato la grande sfida del futuro questo festival: Il pubblico.

 

Il ricambio generazionale, una propensione meno marcata a prodotti sperimentali ed in generale l’aspettativa di una situazione dancefloor oriented hanno infatti parzialmente fermato una porzione dei presenti poco abituata all’immersione in prospettive inedite. Certo da queste parti sono passati pesi massimi come Theo Parrish, Ryan Elliot, Tama Sumo e Vakula ma ciò non vuol dire che Transart abbia dismesso le proprie vesti o modificato la propria mission. È dunque giunto il momento di un ennesimo mutamento per una delle rassegne più interessanti a livello nazionale? Troppo presto per dirlo ma sicuramente per il futuro trovare un perfetto bilanciamento tra le due componenti non sarà semplice o scontato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
25.09.2018

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.