Domenica 07 Marzo 2021
News

Tre compilation italiane contro il Coronavirus

Italiani in prima fila nella raccolta fondi contro la pandemia. Tre raccolte con il meglio dell’elettronica attuale

Non soltanto streaming e appelli a restare a casa. La community della musica elettronica è in prima fila per la raccolta fondi; valga per tutti l’esempio della Club Commission di Berlino e della sua piattaforma United We Stream, della quale abbiamo già raccontato e lodato genesi, sviluppi e primi passi e di Re:Connect, la maratona streaming di Beatport. Diverse label si stanno attivando con compilation i cui proventi saranno destinati a realtà impegnate nella guerra alla pandemia di Coronavirus. Abbiamo già descritto l’iniziativa di Rollover Milano, adesso è il momento di presentare tre etichette discografiche e altrettanti progetti italiani: c’è di che esserne più che orgogliosi.

Tale of Us present Unity (Afterlife Recordings)
“Dopo il buio può esserci soltanto la luce”: così Tale Of Us presentano la loro compilation concepita per aiutare il personale sanitario della Regione Lombardia. 31 tracce con gli artisti più classici dell’universo Afterlife, da Stephan Bodzin a Mind Against, così come non mancano diverse new entry. Una raccolta nella quale elettronica d’ascolto e da ballo si dividono equamente la scena.

 

 

The Italian Resistance, Music Against The Virus (Suburban Avenue)
Compilation digitale create dalla crew romana della label Suburban Avenue e del party Resistance is Techno, il cui intero ricavato viene devoluto alla Croce Rossa Italiana per l’emergenza dovuta al COVID-19. E proprio diciannove sono le tracce di questa raccolta, tutte prodotte da artisti italiani.

 

 

WorldWideWindow (Studio Enisslab)
Donato Dozzy, Caterina Barbieri, DJ Nobu, Alessandro Cortini, Rødhåd, Mathew Jonson, Sebastian Mullaert: sono soltanto alcuni dei nomi coinvolti da Studio Enisslab e dal dj e produttore Neel in questa compilation per raccogliere fondi a favore della Croce Rossa. 56 tracce in totale, con la copertina curata dal collettivo Sbagliato.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.