Sabato 04 Dicembre 2021
News

Albertino, Meduza, Eiffel 65 e tantissimi altri nel libro di Roberto Turatti

Il libro multimediale di Roberto Turatti '50 anni di musica e sentimenti' grazie a dei QR Code integra un centinaio di video interviste

Un libro multimediale dove c’è davvero tutta la musica e tutti i sentimenti, il bagaglio culturale, la storia e la personalità di un autore che ha voluto evidenziare gli aspetti artistici principali che hanno segnato indelebilmente la sua vita professionale arrivando ai successi internazionali. Milano è la città dove tutto ha avuto origine: la sua casa, il luogo che ha saputo generare tendenze e nuove sonorità.

Uscirà entro la fine di questo mese, così, ‘Roberto Turatti – 50 anni di musica e sentimenti’ (Edizioni Beranu; Pagine: 256 in bianco e nero; Dimensioni: 165 x 235 x 15,5 mm; Prezzo: € 27,90; ISBN: 978-88-85799-01-1), libro di debutto del produttore discografico scritto di suo pugno durante il lockdown e in vendita su tutti i principali store online e in pre order sul sito di Edizioni Beranu.

Un collage di immagini tratte dal libro

E l’opera va oltre il racconto, è infatti arricchita dalla presenza di più di 100 video interviste (raggiungibili attraverso 150 codici QR Code) rilasciate da coloro che hanno ‘incrociato’ sulla propria strada la carriera dell’autore. Da Enrico Ruggeri, curatore della prefazione, ad Albertino, da Red Ronnie a Nicola Savino, da Simon De Jano dei Meduza a Jeffrey Jey degli Effel65, da Fabrice Quagliotti leader dei Rockets a Den Harrow, passando per Rosita Celentano, Jo Squillo, Stefano Secchi, Sandy Chambers, Nathalie Aarts, Kim Lukas, Vincenzo Callea e Riccardo Piparo dei TiPiCal e tantissimi altri.

Il volume integra molte playlist di canzoni contestualizzate al momento storico vissuto dallo stesso Turatti, che personalmente ha voluto leggere alcuni passi di ogni capitolo contenuto nel libro. Dai primi passi musicali con una band di amici in una cantina sotto una farmacia milanese all’incontro con Enrico Ruggeri e la nascita dei Decibel, dalle produzioni e i grandi successi Italo Disco anni ‘80 con il progetto Den Harrow sotto ai riflettori sino alle varie partecipazioni a eventi come i Festivalbar e i Sanremo, sino alle sigle televisive per Striscia la Notizia. Una vita da produttore discografico, insomma.

 

La copertina del libro ‘Roberto Turatti – 50 anni di musica e sentimenti’

“L’idea è nata da Gabriele Congiu che inizialmente voleva scrivere un libro sugli anni ’80 e prendermi come referente per un aiuto, poi vista la mia storia lui stesso ha pensato bene di aiutarmi a raccontarla in maniera totale, senza fermarsi agli anni 80, rivela Turatti, pronto dopo mezzo secolo tra i dietro le quinte della musica a debuttare come artista insieme a Jeffrey Jey & Chroma8 con il singolo ovviamente dance intitolato ‘My Lover’.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.