Domenica 15 Dicembre 2019
Festival

Ultra Miami 2020 cala i primi assi e si butta sui live

Tra molti nomi noti spiccano i live di Gesaffelstein, Flume, Zedd, i nostri Tale Of Us e alcuni pregevoli b2b2b techno

Foto: UMF

L’Ultra Music Festival di Miami inizia a calare gli assi per la sua edizione 2020. Il “ritorno a casa” a Bayfront Park, location abbandonata nel 2019 a causa del mancato rinnovamento del permesso da parte del municipio locale, fa da cornice a una line up che merita di essere letta con attenzione. Un necessario restyling dopo gli affanni della scorsa edizione, la più controversa nella storia del festival.

L’annuncio della Phase 1, che segue di qualche giorno il leak della presenza di Flume sul Live Stage, mette sul tavolo molti pesi massimi della scena mondiale che, negli anni, hanno contribuito a scrivere la storia del festival: Armin van Buuren, Above & Beyond, Afrojack, David Guetta, DJ Snake, Eric Prydz e Martin Garrix. Gli amanti delle sonorità techno e affini troveranno pane per i loro denti grazie alla presenza della leggenda Carl Cox (a cui probabilmente sarà dato il compito di gestire uno stage), dell’iconico FISHER, Richie Hawtin, dell’ormai affermata Amelie Lens oltre che dei nostri Tale Of Us. A stuzzicare i più avvezzi ci penseranno alcuni esclusivi b2b2b come quello composto da Dubfire, Nicole Moudaber e Paco Osuna e quello che vedrà contemporaneamente sul palco Jamie Jones, Carl Cox e uno Special Guest.

 

Grande rilevanza assume anche il Live Stage in cui, oltre al già annunciato Flume, suoneranno Gesaffelstein, Major Lazer e Zedd con il suo nuovo show The Orbit. Se dovessimo azzardare un primo bilancio, potremmo dire che Ultra parla essenzialmente due lingue: quella techno e house, con una strizzatina d’occhio a sonorità più progressive grazie a Eric Prydz, e quella più propriamente mainstream, parlata da quegli act che non possono mancare su un qualsiasi festival premium al mondo.

In mezzo, quasi stiracchiati, rimangono due act propriamente made in U.S.A. come SLANDER B2B KAYZO e Jauz B2B NGHTMRE. Comunque presentati in coppia, come a voler ammettere che presi singolarmente potrebbero non essere più così accattivanti come qualche anno fa. Tutte considerazioni basate su dati parziali, chiaramente, ma che già possono dare un indirizzo sulla direzione artistica di questo festival. Aspettando la Phase 2 per ulteriori analisi, i biglietti per Ultra Miami sono in vendita a questo link.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Michele Anesi
Amo la musica elettronica, il music marketing e scoprire nuovi talenti. Preferisco la sostanza all'apparenza.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.