Lunedì 01 Marzo 2021
News

Ultra Music Festival 2021 è stato annullato

Gli organizzatori dell’UMF stanno cercando di pensare all’edizione 2022 ancor prima di emettere un annuncio formale.

Gli organizzatori dell’Ultra Music Festival sono pronti a cancellare l’evento di quest’anno. Chiedono prima tuttavia ai funzionari della città di Miami di approvare la propria richiesta di permesso per l’organizzazione dell’evento dell’anno prossimo, almeno prima di fare un annuncio formale. Questo purtroppo, come è accaduto di recente al Glastonbury, segnerà il secondo anno consecutivo di stop per il mega evento che si svolge in Florida.

Lo staff organizzativo spera di svolgere l’appuntamento dal 25 al 27 marzo del 2022 presso il Bayfront Amphitheatre, sempre a Miami. In data 21 gennaio, è stata scritta e diffusa una la lettera dell’avvocato di UMF, Sandy York, e indirizzata al responsabile degli evento della municipalità di Miami, Arthur Noriega. Lo scritto afferma che le condizioni create dalla diffusione della pandemia ha portato le istituzioni locali ad annullare le date dell’anno in corso e in calendario per il prossimo mese di marzo.

 

L’area del Bayfront Amphitheatre

 

“Prevediamo che il Comune prenderà in considerazione e impugnerà nuovamente la clausola di forza maggiore relativa all’accordo di licenza”, ha detto York attraverso le agenzie di stampa nazionali. Poiché la licenza richiede in modo esplicito che il festival si debba svolgere in un solo fine settimana di marzo, York chiede espressamente che le date vengano riprogrammate per il 25, 26 e 27 marzo del 2022.

L’UMF non ha comunque mai annunciato scalette, line-up e programmi ufficiali per l’edizione 2021 e molti booking manager e artisti sono rimasti purtroppo al palo. In fondo, la gestione di oltre 50mila persone giornaliere, per un’area statunitense duramente colpita dal Covid, sarebbe stata pressoché impossibile. Da oggi gli organizzatori non emetteranno rimborsi ai possessori dei biglietti, offriranno invece un pacchetto speciale per il 2022.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.