Mercoledì 20 Gennaio 2021
Costume e Società

Una via intitolata a Robert Miles? Arriva una raccolta di firme

La cittadina dove è cresciuto vuole dedicargli una via. A lanciare la petizione online il direttore responsabile di una radio friulana.

La comunità della cittadina di Fagagna, in provincia di Udine, attraverso il direttore della locale Radio Onde Furlane, Mauro Missana, ha lanciato una petizione online per dedicare una via a Robert Miles. La raccolta firme è scattata il 19 novembre scorso.

Missana ricorda oggi che in un garage fra i comuni di Fagagna e Majano venne concepita ‘Children’, hit che in meno di un anno proiettò il concittadino Roberto Concina, in arte Robert Miles, nell’olimpo dei dj e dei musicisti più ascoltati della Terra. Per ricordare l’artista, scomparso prematuramente a Ibiza il 9 maggio di tre anni fa e a soli 47 anni, ha preso pertanto il via la raccolta firme su Change.org (qui per aderire).

Fagagna, la cittadina dove è cresciuto Robert Miles

 

Il Comune di Fagagna ora vuole celebrare Robert Miles intitolandogli una strada o una piazza del paese collinare. Il dj e produttore nacque a Fleurier, in Svizzera, da due emigranti di origine italiana (il padre friulano carnico e la madre campana) ma ha iniziato a imporsi nel mondo della dance proprio dalla provincia udinese. Un’iniziativa destinata a celebrare il ricordo di un personaggio che va ben oltre la “gloria locale”, diventato mitico grazie a un brano dal successo universale. Siamo lontani anni luce dalle trovate promozionali “a tempo” come la piazza intitolata a Sfera Ebbasta a Cinisello Balsamo, se ci state pensando.

Robert Miles ha collaborato con molti musicisti, tra cui Trilok Gurtu e Robert Fripp. Dopo un’esperienza a Los Angeles (a Hollywood), ha vissuto a Londra, Berlino e infine Ibiza, dove mise in piedi OpenLab, emittente radiofonica legata al clubbing e alla musica elettronica. La sua ‘Children’ è stata copiata, clonata, campionata e ripresa da artisti come 4Clubbers e Tyga, sino ai recenti esempi di Fedez, Alex Gaudino e Tinlicker.

 

 

 

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.