Martedì 21 Maggio 2019
News

Winter Music Conference, l’anno della rinascita

A marzo torna la conference di Miami, rilanciata dall’Ultra Music Festival in una nuova location e diversi relatori di prestigio

Per la Winter Music Conference il 2019 è senza dubbio l’anno della rinascita. Nata nel 1985, per anni la WMC di Miami ha rappresentato il primo e più importante raduno mondiale per dj, produttori discografici e professionisti connessi alla musica elettronica, prima che l’Amsterdam Dance Event e l’International Music Summit di Ibiza divenissero i veri e propri punti di riferimento di categoria. Con gli anni l’appuntamento di marzo in Florida ha perso il suo ruolo, schiacciato anche dalla Music Week e dall’Ultra Music Festival.

Lo scorso anno la svolta, proprio grazie all’Ultra che ha deciso l’acquisizione del marchio e il suo rilancio, a partire dalla sua 34esima edizione, in calendario da domenica 24 a giovedì 28 marzo al Faena District di Miami Beach; tra i primi nomi annunciati nei panel in programma, spiccano i nomi di Armin van Buuren, Carl Cox, Richie Hawtin. E sempre in quest’ottica di rilancio, spicca anche il ritorno degli IDMA, gli International Dance Music Awards, le cui votazioni on line sono state aperte lo scorso 21 febbraio. I vincitori saranno rivelati durante la WMC.

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.