Lunedì 17 Maggio 2021
News

Flying Lotus firma la colonna sonora del nuovo anime di Netflix

A due anni di distanza da 'Flamagra', Flying Lotus è tornato con un nuovo progetto: 'Yasuke', colonna sonora dell'omonimo anime di Netflix.
A due anni di distanza da 'Flamagra', Flying Lotus è tornato con un nuovo progetto: 'Yasuke', colonna sonora dell'omonimo anime di Netflix di cui si è occupato in prima persona. Il risultato è il meglio della produzione a cui in questi anni ci ha abituato.

Senza dubbio una delle notizie più gustose degli ultimi giorni è il ritorno, a due anni di distanza dall’ultimo album ‘Flamagra’, di uno dei personaggi più amati della musica contemporanea: si parla di Flying Lotus e del suo nuovo progetto ‘Yasuke‘.

‘Yasuke’ è la colonna sonora che il compositore losangelino ha curato per l’omonimo anime di produzione Netflix. Il disco quindi va includersi in una produzione più ampia che si completa con la visione del anime.

Della durata di circa 45 minuti, lungo 26 brani, all’interno si possono trovare le collaborazioni di due fedelissimi come Thundercat – artista della sua etichetta, Brainfeeder, con il quale ha vinto di recente un grammy come Best Progressive R&B Album per ‘It is What It Is’ – e Denzel Curry ( già presente in ‘Flamagra’ nel brano ‘Black Baloons’) oltre a Niki Randa, voce di “Beetween Memories”, uno dei due singoli che anticipavano il disco – l’altro era ‘Black Gold’ con Thundercat. 

 

La storia dell’anime è liberamente basata sulla figura storica di Yasuke, un guerriero di origine africana che prestò servizio come samurai nel Giappone feudale del ‘500. Al di là della grande passione di Flying Lotus per gli anime e la cultura giapponese, il progetto è stato di grande coinvolgimento per l’artista sia da un punto di vista produttivo, sia emotivo. In questa intervista per  Vulture ha infatti dichiarato di aver empatizzato molto con la figura di Yasuke, paragonando la sua condizione di outsider nella musica al sentirsi solo del protagonista, come unico samurai nero.

“I empathize with Yasuke so much — feeling like an outsider all the time, especially in music and in the electronic-music space that I occupy. Also, being a Black man whenever I go to Japan, it was real easy to get the story. I knew exactly what it felt like.”

All’interno troviamo il meglio delle produzioni a cui in questi anni ci ha abituato Flylo, con composizioni che prendono a piene mani dall’hip hop e dall’elettronica. Insomma, un interessantissimo nuovo progetto del producer americano, che riesce sempre a sorprendere per scelta e qualità dei suoi lavori. 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.