• MERCOLEDì 28 FEBBRAIO 2024
Interviste

60 seconds with Baloo

Il dj e producer attuale direttore creativo di MDLBeast, i suoi idoli in gioventù, i suoi consigli agli esordienti. Anzi, il suo unico consiglio

foto: ufficio stampa MDLBEAST

Deejay e producer, Ahmad Baloo Alammary va considerato un autentico pioniere per quanto concerne la musica elettronica nella cosiddetta area MENA, acronimo che sta per Middle East and North Africa, area che si estende dal Marocco e che prosegue sino all’Iran. ‘Baloo’ è il Direttore Creativo di MDLBEAST, l’organizzazione che sovraintende al festival Soundstorm, la cui ultima edizione si è svolta lo scorso dicembre. E proprio durante Soundstorm ci ha rilasciato le sue risposte in 60 secondi. Eccole.

 


Il primo disco che hai comprato?
‘Rise’ di Little Louie Vega ed Erick Morillo (2009).

I tuoi idoli quando eri agli inizi?
Danny Tenaglia, Mark Farina, Ron Trent, Kerri Chandler.

Se non fossi diventato un dj adesso saresti…
Uno scrittore, un autore di testi.

Che lavori hai fatto prima di diventare un dj ed un producer a tempo pieno?
Design strategist.

La cosa più pazza che hai fatto con i primi soldi guadagnati con la musica?
Niente di pazzo. Non sono il tipo.

Le tue serie tv preferite?
Non le seguo, al massimo guardo i reality in tv.

Il tuo rapporto con i social?
Sono necessari.

I tuoi hobby?
Viaggiare, in particolare andare alla scoperta di isole poco conosciute.

Che cosa suggerisci ai giovani che vogliono diventare dj e producer?
Ricordatevi di ascoltare. Sempre.

Un errore che non rifaresti?
Ogni errore mi è sempre servito.

La scelta migliore della tua vita?
Entrare a far parte di MDLBeast. Sono davvero orgoglioso dell’ultima edizione di Soundstorm e della sua lineup.

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Dan Mc Sword
Dal 1996 segue, racconta e divulga eventi dance e djset in ogni angolo del globo terracqueo: da Hong Kong a San Paolo, da Miami ad Ibiza, per lui non esistono consolle che abbiano segreti. Sempre teso a capire quale sia la magia che rende i deejays ed il clubbing la nuova frontiera del divertimento musicale, si dichiara in missione costante in nome e per conto della dance; dà forfeit soltanto se si materializzano altri notti magiche, quelle della Juventus.