Mercoledì 23 Ottobre 2019
Tech

Beatport e DJCity sono online con Beatsource

L’atteso store di playlist è pronto a riversare sul mondo un immenso flusso di musica

Beatsource è il nuovo brand nato dalla collaborazione tra Beatport e DJCity, ed è entrato in fase beta pubblica. È online. DJCity – servizio promozionale legato al mondo dei dj – e Beatport affermano che il nuovo store è progettato per fornire la migliore musica da suonare in qualsiasi tipo di evento. Il core business di Beatsource sono le playlist e non i generi musicali presi singolarmente.

Beatsource si concentra su i dj slegati da stili, cioè quelli che selezionano e programmano più brani di più provenienze in un’unica grane sessione. Le playlist sono curate sia dal team Beatsource che da curatori ospiti, tra cui Andrew Ortiz aka DJ Drew di 102.7 KIIS-FM, Alaric Fuller aka DJ Majestik di 97.1 AMP Radio LA & FireLane, James Gray aka DJames di Capital XTRA e Daniel ‘DC’ Calderon, Capo del Latin Music Programming presso TuneIn.

 

 

“Beatport è stato a lungo il fulcro della comunità globale dei dj ma ora abbiamo creato un’unica destinazione per tutti i grandi del settore in formato aperto e senza confini”, ha commentato Robb McDaniels, CEO di Beatport. Il servizio di download fa parte di tre nuovi servizi di Beatport tra cui LINK e un nuovo servizio promo con opzioni di abbonamento per dj professionisti, che dovrebbe essere lanciato nel 2020.

Il veterano della musica dance e turntablist A-Trak si unito intanto qualche settimana fa al Board of Managers di Beatsource. “I negozi specifici per genere non riflettono più il panorama di noi dj”, ha affermato A-Trak in una nota alla stampa diramata da Beatsource. “La community di dj in formato open ha bisogno oggi di un tetto sotto cui poter trovare tutta la musica di cui ha bisogno, un ambito curato da persone affini e altamente professionali oltre che rispettabili. Sia Beatport che DJCity sono stati fondamentali per la crescita della cultura del dj per molti anni e sono onorato di lavorare con i loro team per portare sul mercato prodotti di alto livello”.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.