Venerdì 21 Febbraio 2020
Tech

Il dj che mixa audio e video in uno show unico

Gran parte del lavoro di questo artista riguardava inizialmente tournée in scuole e ambiti studenteschi. Oggi invece Beat-A-Maxx va oltre il semplice mix video, grazie al suo setup Denon DJ e a una creatività unica

Beat-A-Maxx miscela musica ed elementi visivi in tempo reale come nessun’altro, e sfrutta la flessibilità e la portata dei player della serie Prime di Denon DJ. Il suo lavoro gli hanno portato un’infinita serie di serate, fino a suonare al Bestival e a realizzare mix per BBC Radio 1 e Radio 1 Xtra. Di recente ha anche lavorato con un’orchestra, mettendo insieme 60 brani e coordinando tutto con il direttore che otto anni fa diresse uno show durante la cerimonia inaugurale delle Olimpiadi.

Nel pieno della sua florida carriera, Beat-A-Maxx si fa forte di clip che invadono i social e collezionano like come se non ci fosse un domani. Il dj e vj ordina tutto in tonalità, a tempo, poi cerca le clip ideali e dà vita a dei mix che fanno non solo impazzire le orecchie ma anche gli occhi. E spesso si resta folgorati nell’ascoltarlo e nel vederlo all’opera.

Realizzare i suoi set richiede molto tempo. “Quando ci lavoro, lo faccio intensamente. Per preparare un mio mix spesso occorrono un paio di settimane, se non di più”. Per ottenere il mixdown giusto servono anni di preparazione, perché in questo caso si va oltre una semplice sincronizzazione. Tutto deve essere fluido, coerente su tutte le piattaforme. È un duplice processo. “Prima faccio l’audio in Ableton. Quindi sincronizzo tutto l’audio con i video musicali per la corrispondenza. Fatto il mix, entro in fase di selezione video”.

Naughty Noughties Video Mix

NEW VIDEO MIX! Naughty Noughties. Touring from this September.

Pubblicato da Beat a Maxx su Venerdì 19 luglio 2019

 

È come un enorme puzzle. Si hanno tutte le parti davanti e conoscendo bene le tracce e le clip che si andrà a utilizzerai, si sperimenterà e si proveranno cose nuove. Gran parte del lavoro di questo artista riguardava inizialmente tournée in scuole e ambiti studenteschi. Tuttavia, oggi l’orientamento è molto più sull’ambito professionale. Molti marchi hanno bisogno di sviluppare contenuti audiovideo contemporaneamente.

Il suo set-up è unico. “Passo giorni alla ricerca di software ma sull’hardware vado sul sicuro con tutta l’attrezzatura Denon DJ e la serie Prime, così collegarmi al volo ai miei due laptop e alla mia maschera fatta di led. Sincronizzo Prime con Resolume e lo show poi ha inizio”.

Carico di impegni e di adrenalina, questo eroe che appaga vista e udito nei festival ma anche nei piccoli club pensa a colpire in più modi le persone che ha di fronte. “Certi concerti sono diventati molto più di semplici dj set”, dice. Come dargli torto.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.