Mercoledì 23 Ottobre 2019
Tech

ODLA, la tastiera per la scrittura musicale accessibile a tutti

Design all’avanguardia, ergonomia e semplicità nella user-experience. E una particolare attenzione a soffre di disabilità visive

Dal laboratorio di idee e progettualità artistica Kemonia River nasce l’idea di ODLA, una tastiera per la scrittura digitale della musica compatibile con i principali software di composizione musicale, accessibile anche agli utenti non vedenti e con un design che la rende unica nel suo genere. Kemonia River è una startup innovativa a vocazione sociale.

Un luogo dove l’idea di impresa nasce dall’intreccio di saperi differenziati. Un melting pot imprenditoriale per la creazione di nuovi linguaggi, nuove azioni, nuove soluzioni. È dalla passione dei soci, Massimiliano, Renato e Alessandro Pace, musicisti, registi ed esperti IT impegnati in progetti sociali che, nel 2017, nasce l’idea di creare un dispositivo hardware per rendere più accessibile i software di notazione musicale.

 

Oggi i principali software di notazione musicale offrono all’utente una scelta di diversi metodi di input: mouse, tastiera QWERTY o simili, dispositivi di input MIDI (Musical Instrument Digital Interface). Metodi che richiedono uno scambio bidirezionale di informazioni fra utente e monitor, in un processo interattivo che, oltre a non essere immediato, è interdetto agli utenti con disabilità visiva. ODLA nasce quindi per offrire una modalità alternativa di immissione delle informazioni necessarie alla realizzazione di una partitura musicale in un sistema informatico.

Si tratta di un dispositivo hardware per la notazione musicale che ha anche l’obiettivo di migliorare l’accessibilità software agli utenti non vedenti. Il lavoro sul prototipo è ormai in fase avanzata. A breve comincerà la commercializzazione del prodotto. L’intero progetto è dunque attualmente in fase di lancio: nei prossimi mesi sono in programma delle importanti iniziative in ambito marketing e comunicazione. Facilità d’uso, compatibilità, accessibilità e design. Sono queste le parole chiave che identificano un prodotto pensato per cambiare un’attività antica come l’uomo: la composizione musicale.

 

Tra le caratteristiche spiccano l’ergonomia, la funzionalità e il design. Il sistema di input con rigo in rilievo favorisce l’esperienza tattile e richiama l’estetica tradizionale della scrittura musicale. La tastiera contiene tutte le funzionalità necessarie per scrivere digitalmente la propria composizione o arrangiamento. Le funzioni di editing qui permettono elaborazioni complesse del lavoro senza ostacoli o rallentamenti.

Per favorire la facilità d’uso di ODLA, la disposizione dei tasti richiama quella delle tradizionali tastiere QWERTY. Sarà allora facile spostarsi all’interno di spartiti lunghi e sempre possibile riprodurre quanto scritto, anche con il beat del metronomo. Il morbido look apporta efficaci elementi di novità per rendere l’attività di scrittura musicale più confortevole. La versione per gli utenti con disabilità visiva è caratterizzata da due speciali tasti funzione: uno per interfacciarsi con la guida vocale implementata, l’altro per fornire informazioni sul posizionamento del cursore all’interno dello spartito digitale.

 

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Riccardo Sada
Distratto o forse ammaliato dalla sua primogenita, attratto da tutto ciò che è trance e nu disco, electro e progressive house, lo trovate spesso in qualche studio di registrazione, a volte in qualche rave, raramente nei localoni o a qualche party sulle spiagge di Tel Aviv.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST

Scoprirai in anteprima le promozioni riservate agli iscritti e potrai cancellarti in qualunque momento senza spese.




In mancanza del consenso, la richiesta di contatto non potrà essere erogata.